-------Oggi è: --------

tutelogo

Deluse le speranze di chi vedeva nel governo giallo-verde un vero cambiamento di rotta rispetto all'acciaieria. Almeno al momento

 Con toni diversi c'è soddisfazione, in alcuni casi "moderata", in altre più marcata, nelle varie dichiarazioni di parte sindacale, imprenditoriale ed istituzionale, dopo l'incontro al MISE. Meno, ovviamente, da parte di quei movimenti che continuano a chiedere la "chiusura di tutte le fonti inquinanti e la riconversione economica del territorio".  Lo chiedevano, e in campagna elettorale ne avevano lasciato intendere la volontà, anche i 5 Stelle. Ma ora, seduto alla scrivania di ministro al MISE, Di Maio pare aver assunto altro orientamento. Sta ascoltando tutti ( o quasi): sindaco, presidente di regione, associazioni di categoria, sindacati, associazioni ambientaliste e, naturalmente Mittal. C'è un dato che condiziona fortemente le scelte: il tempo. Il primo luglio è alle porte e secondo gli accordi , portati avanti dal ministro Calenda, il gruppo Mittal dovrebbe entrare nella gestione Ilva. Se ciò non avvenisse qualcuno dovrebbe risolvere innanzitutto il problema del fallimento dell'azienda, oggi in amministrazione straordinaria. E' ben noto che l'acciaieria continua a macinare debiti su debiti e che ha difficoltà nell'assolvere a tutte le obbligazioni, a cominciare dal pagamento delle aziende dell'indotto. O entra liquidità o si chiude davvero. Non c'è più tempo ormai. Si deve andare avanti in attesa di tempi migliori, se mai ci saranno, per pensare ad una riconversione economica di Taranto e della sua provincia. Al di là degli slogan, delle dichiarazioni  "lavoro e salute possono essere compatibili", la realtà è che al momento la priorità è il lavoro (e il business). Il resto può aspettare, come si attende ormai dal 2012, anno dell'intervento della magistratura, vanificato da decine di decreti dei precedenti governi. Almeno diciamo le cose come stanno ed evitiamo anche la beffa dopo il danno.

Cerca nel giornale

Pubblicità

Fatti Opinioni e Appuntamenti

  1. Editoriali
  2. Opinioni
  3. Appuntamenti
Image E ora tutti a PONTIficare!
Giovedì, 16 Agosto 2018
Siamo come nel dopoguerra ma continuiamo a distruggere anziché (ri)costruire Read More...
Image Pulita l'area da noi segnalata; a breve un'azione più stutturale
Venerdì, 03 Agosto 2018
  Intervento spot in emergenza dopo le tante segnalazioni; l'assessore Cataldino assicura che a breve la cura del verde pubblico sarà garantita... Read More...
Image L'Ilva chiude a settembre, forse no, ma.....
Giovedì, 02 Agosto 2018
  I Commissari straordinari hanno confermato ufficialmente ciò che è noto ormai a tutti: manca la liquidità, e non solo quella. "Un paese... Read More...
Image Ilva: mala tempora currunt
Mercoledì, 25 Luglio 2018
    Read More...
next
prev

Politica

  1. Locale
  2. Nazionale
  3. Regionale
  4. Dal Mondo
Image Biella si dimette da segretario cittadino di Forza Italia
Sabato, 22 Settembre 2018
  "Torno a vestire – dopo questa parentesi di impegno politico – il mio solito “abito” di giornalista indipendente." Read More...
Image In corso nuovo attentato a Parigi
Giovedì, 20 Aprile 2017
  1 poliziotto morto e uno ferito; anche un attentatore sarebbe stato ucciso Read More...
Image Altro camion sulla gente: questa volta a Stoccolma
Venerdì, 07 Aprile 2017
E' avvenuto alle ore 15 di oggi bilancio provvisorio di alcuni morti e decine di feriti Read More...
next
prev

Meteo

Meteo Puglia

Redazione Calabria

I nostri video

Informazioni

 www.oltreilfatto.it
 Tribunale di Taranto nr. 2/2015
 Editore: Studio Ruggieri Comunicazione e Consulenze

 via Principe Amedeo 378 - 74121 Taranto

Partita IVA 02754720734 - REA TA - 187168
Direttore Responsabile: dott. Francesco Ruggieri
e-mail: redazione@oltreilfatto.it

Opinion Maker

Chi sono gli Opinion Maker? Vuoi diventarlo? leggi QUI

 

VISITE

Copyright

2016 Tutti i diritti riservati Studio Ruggieri Comunicazione e Consulenze l'utilizzo anche parziale dei contenuti (testi , foto, video) è consentita solo su epressa autorizzazione e previo citazione della fonte.