-------Oggi è: --------

 Lumino

Impedito alla collega Bagiolini di svolgere il proprio lavoro;l'organizzazione parla di disguido.

dal profilo Facebook della collega Maristella Bagioolini

"Tanto tempo fa dissi che quasi non mi importava quale sindaco sarebbe stato eletto. Io avevo una idea precisa di sindaco nella testa e pensavo che l’opera più difficile che avrebbe dovuto compiere sarebbe stata quella di pacificare la mia città divisa su tutto. Perchè quasi non importa avere ragione o avere torto, se quella veste ci impedisce di parlare o incontrare le ragioni dell’altro.
Oggi, per l’ennesima volta, ho scoperto di “non essere gradita” a questa amministrazione, malgrado i motivi per non gradire gli abbia tutti io impressi nella mia testa e nella mia dignità di donna e professionista.
Non sono gradita e non è un fatto grave. Non sono gradita ma mi si impedisce di fare il mio mestiere. Il mestiere che ho scelto e che da sostentamento a me e a mio figlio. Questo invece si che è grave. E’ finito il tempo della signorilità del perdono, perchè non ha mai smesso di lavorare la volgarità del rancore e dell’ignoranza e la schizofrenia del potere! #noninmionome"

La nota giornalista avrebbe dovuto coordinare, invitata evidentemente dagli organizzatori, i lavori di un convegno. E invece all'ultimo momento l'incarico è saltato. Nel momento in cui scriviamo ( sono passate più di 24 ore) non abbiamo ricevuto in redazione alcuna nota ufficiale da parte degli organizzatori, né dall' Amministrazione comunale. Nella serata di ieri, in modo informale, abbiamo letto una dichiarazione :"Con la presente si comunica che la sostituzione del moderatore  per il talk “L’impresa di costruzioni e la sfida della rigenerazione della città storica” è stata causata da una sovrapposizione nella scelta del moderatore che solitamente in queste circostanze viene segnalato dal Comune, nello specifico dall’assessorato Urbanistica. L’organizzazione si scusa per il disguido." Considerata l'autorevole fonte che ha diffuso questa precisazione ne prendiamo atto. Se abbiamo ben capito ci sarebbe stato un missing understanding tra assessorato e Organizzatori. Non nascondiamo qualche difficoltà ad accettare l'idea del semplice disguido. Visti soprattutto i precendenti. Nel recente passato era già accaduto ad un altro noto operatore della Informazione, il collega Francesco Persiani, di essere bloccato perché "non gradito". Ed evidentemente non siamo i soli a nutrire qualche legittimo dubbio. Andrea Lumino segretario generale  SLC CGIL di Taranto ha scritto all'Ordine dei Giornalisti, all' Assostampa e  alla FNSI, per chiedere un incontro al fine di "valutare se e quali iniziative intraprendere per quel che concerne i rapporti tra il Comune di Taranto e i giornalisti e gli operatori del settore informazione a Taranto."

lettera richietsa incontro

C'è purtroppo, in generale, una preoccupante tendenza a considerare gli Operatori della Informazione un fastidio, un ostacolo da rimuovere. Già con il precedente sindaco di Taranto avevamo registrato comportamenti "poco disponibili"; in una occasione fu convocata una conferenza stampa riservata a poche testate con la esclusione delle altre. Noi, in quella occasioe,  scrivemmo al Prefetto, senza ricevere alcun riscontro, e non partecipammo più ad alcun incontro con il sindaco. Ovviamente essendo soli la cosa non ha inciso più di tanto. La questione non è solo locale, purtroppo; è noto come qualcuno vorrebbe "mangiare i giornalisti per il gusto di vomitarli" (QUI), così come si minaccia addirittura di voler chiudere l'Ordine dei Giornalisti. C'è una deriva preoccupante che riguarda più in generale la libertà di informazione. L'idea è che tutto debba passare ormai dal WEB confondendo la libertà di espressione con  il diritto ad una informazione libera e soprattutto plurale. Occorre una presa di coscienza da parte della opinione pubblica e, sopratttutto, un sussulto di orgoglio della categoria. Auspichiamo che, chiusa la fase della solidarietà formale, si possa giungere ad un chiarimento che conduca ad una nuova fase di rapporti tra Stampa e Amministrazione comunale di Taranto. Ricordiamo peraltro che, laddove si riscontrassero comportamenti scorretti, violazioni del codice deontologico, o altro di non compatibile , ci sono tutti gli strumenti per intervenire, ricorrendo al Consiglio di disciplina dell'Ordine o in casi estremi alla Giustizia ordinaria. Altre soluzioni non hanno diritto di cittadinanza in un sistema civile e democratico.

 

nella foto Andrea Lumino

 

 

Cerca nel giornale

Pubblicità

Fatti Opinioni e Appuntamenti

  1. Editoriali
  2. Opinioni
  3. Appuntamenti
Image Europa: che fai mi cacci?
Sabato, 06 Ottobre 2018
  Messa da parte l'idea di una Italexit forse si attende di essere mandati via? Read More...
Image E ora tutti a PONTIficare!
Giovedì, 16 Agosto 2018
Siamo come nel dopoguerra ma continuiamo a distruggere anziché (ri)costruire Read More...
Image Pulita l'area da noi segnalata; a breve un'azione più stutturale
Venerdì, 03 Agosto 2018
  Intervento spot in emergenza dopo le tante segnalazioni; l'assessore Cataldino assicura che a breve la cura del verde pubblico sarà garantita... Read More...
Image L'Ilva chiude a settembre, forse no, ma.....
Giovedì, 02 Agosto 2018
  I Commissari straordinari hanno confermato ufficialmente ciò che è noto ormai a tutti: manca la liquidità, e non solo quella. "Un paese... Read More...
next
prev

Politica

  1. Locale
  2. Nazionale
  3. Regionale
  4. Dal Mondo
Image In corso nuovo attentato a Parigi
Giovedì, 20 Aprile 2017
  1 poliziotto morto e uno ferito; anche un attentatore sarebbe stato ucciso Read More...
Image Altro camion sulla gente: questa volta a Stoccolma
Venerdì, 07 Aprile 2017
E' avvenuto alle ore 15 di oggi bilancio provvisorio di alcuni morti e decine di feriti Read More...
next
prev

Meteo

Meteo Puglia

Redazione Calabria

I nostri video

Informazioni

 www.oltreilfatto.it
 Tribunale di Taranto nr. 2/2015
 Editore: Studio Ruggieri Comunicazione e Consulenze

 via Principe Amedeo 378 - 74121 Taranto

Partita IVA 02754720734 - REA TA - 187168
Direttore Responsabile: dott. Francesco Ruggieri
e-mail: redazione@oltreilfatto.it

Visite

Opinion Maker

Chi sono gli Opinion Maker? Vuoi diventarlo? leggi QUI

 

Copyright

2016 Tutti i diritti riservati Studio Ruggieri Comunicazione e Consulenze l'utilizzo anche parziale dei contenuti (testi , foto, video) è consentita solo su epressa autorizzazione e previo citazione della fonte.