-------Oggi è: --------

 logo onu

L'ONU dovrebbe occuparsi della riduzione della migrazione garantendo le condizioni per la pace e lo sviluppo

 Il Global compact for  Migration  induce due riflessioni: la prima che è sicuramente rappresenta un ulteriore strumento di distrazione di massa, nel momento in cui il Popolo italiano attende che le tante promesse elettorali si traducano in fatti concreti: reddito di cittadinanza, quota 100 e soprattutto flat tax di cui non si sente più parlare. Si continua a voler far credere che gli Italiani siano tutti razzisti e che abbiano come primo obiettivo la lotta alla migrazione. Così,lo sappiamo bene, non è. Ma c'è di peggio. L'ONU nasce il 24 ottobre 1945, subito dopo la fine della seconda guerra mondiale con le seguenti principali finalità:

Mantenere la pace e la sicurezza internazionale;

Promuovere la soluzione delle controversie internazionali e risolvere pacificamente le situazioni che potrebbero portare ad una rottura della pace;

Sviluppare le relazioni amichevoli tra le nazioni sulla base del rispetto del principio di uguaglianza tra gli Stati e l'autodeterminazione dei popoli;

Promuovere la cooperazione economica e sociale;

Promuovere il rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali a vantaggio di tutti gli individui;

Promuovere il disarmo e la disciplina degli armamenti;

Promuovere il rispetto per il diritto internazionale ed incoraggiarne lo sviluppo progressivo e la sua codificazione.

I processi migratori, che non riguardano solo il nostro continente,come la cronaca ci segnala in questi giorni, rappresentano il fallimento delle politiche delle Nazioni Unite, o quantomeno segnalano il non "pieno raggiungimento degli scopi statutari". 

Quindi, non potendo assicurare pace e sviluppo si finisce con il preoccuparsi di gestire i flussi migratori. Questi sono i fatti.

Basti leggere, nelle 34 pagine della bozza di documento del Global Compact for Migration quanto segue:

..The Global Compact is a non-legally binding cooperative framework that recognizes that no State can address migration on its own due to the inherently transnational nature of the  phenomenon..

....Il Global Compact è una struttura cooperativa non legalmente vincolante che riconosce che nessuno Stato può affrontare la migrazione da solo a causa di intrinsecamente natura transnazionale del fenomeno...

Un altro documento che contiene dichiarazioni di intenti ma nulla di concreto. 

 

F.R.

Cerca nel giornale

Pubblicità

Comunicati

Fatti Opinioni e Appuntamenti

  1. Editoriali
  2. Opinioni
  3. Appuntamenti
next
prev

Politica

  1. Locale
  2. Nazionale
  3. Regionale
  4. Dal Mondo
next
prev

Meteo

Meteo Puglia

Redazione Calabria

I nostri video

Informazioni

 www.oltreilfatto.it
 Tribunale di Taranto nr. 2/2015
 Editore: Studio Ruggieri Comunicazione e Consulenze

 via Principe Amedeo 378 - 74121 Taranto

Partita IVA 02754720734 - REA TA - 187168
Direttore Responsabile: dott. Francesco Ruggieri
e-mail: redazione@oltreilfatto.it

Visite

Opinion Maker

Chi sono gli Opinion Maker? Vuoi diventarlo? leggi QUI

 

Copyright

2016 Tutti i diritti riservati Studio Ruggieri Comunicazione e Consulenze l'utilizzo anche parziale dei contenuti (testi , foto, video) è consentita solo su epressa autorizzazione e previo citazione della fonte.