-------Oggi è: --------
fShare
3

tirbook

 Trauma ? No Grazie.

 

Correvo nel corridoio di casa; quando hai sette anni le case sembrano grandissime e i corridoi interminabili, mia madre ascoltava alla radio Shine on your Crazy Diamonds. La telefonata che sentenziava l'arrivo della morte di mia nonna sembrò passare inosservata; una corsa verso nonna Lina che poteva tenermi e poi di volata mia madre al capezzale di nonna Tina. La sera, la faccia sgomenta della donna che mi aveva dato la vita, immobile sulla porta di casa non fermò i miei giochi con zio Daniele, feci finta di nulla, ma qualcosa si spense nel mio cuore. Da lì sentire mia madre parlare di Freud e di Traumi negli anni mi sembrò attraente e credo abbia determinato in parte la mia attuale professione. I traumi accadono inesorabilmente a tutti, ci segnano la vita ma possono trasformarsi in  punti di rilancio e resurerrezione dello spirito alla Vita. Così accade che ai tempi dell'11 Settembre, mentre vivevo in quel di New York, venni in qualche modo forzatamente in contatto con una metodologia che usata con destrezza da persone preparate poteva alleviare se non cancellare gli effetti degli incidenti traumatici, dalla mancanza del bacio serale della nonna alle torri che vengono giù fragorosamente alle tue spalle.

La Riduzione degli Incidenti Traumatici (RIT) è un procedimento incredibilmente facile e molto potente che, quando applicato da un facilitatore preparato, si è dimostrato efficace per risolvere la maggior parte dei sintomi di malessere dovuti a Stress Post Traumatico (PTSD). Si tratta di uno dei procedimenti utilizzati dai facilitatori che lavorano con i loro clienti (osservatori) all’interno di una materia denominata “Metapsicologia applicata”.

La metapsicologia unifica l’esperienza mentale con quella fisica. Suo obiettivo è quello di scoprire le regole che si applicano ad entrambe. E’ uno studio della persona, delle sue attitudini e delle sue esperienze viste dal suo punto di vista. Metapsicologia inizia laddove la Psicologia, in quanto scienza del comportamento, si ferma. Quindi “Metapsicologia”, se lo si vuole interpretare in modo corretto, va intesa come studio che va “oltre” la Psicologia, oltre il semplice studio del comportamento, verso lo studio di colui che si comporta, cioè la persona stessa, la sua attività di percezione, di pensiero e di creazione, in opposizione alle azioni del suo corpo.
In tal senso, la parola “Metapsicologia” ristabilisce il senso originario di “Psicologia” in quanto “studio dell’anima o dello spirito” e le sue applicazioni riflettono lo scopo comune alle religioni e alle terapie, si chiamino esse salute mentale, illuminazione o felicità.

La Riduzione di Incidenti Traumatici (RIT) è un procedimento di osservazione, tenuto da un facilitatore, che ha alcuni punti in comune con certi procedimenti degli inizi della psicanalisi. Si tratta di un metodo che permette di trattare e scaricare accuratamente gli incidenti traumatici del passato per evitare che uno o più incidenti traumatici precisi, continuino ad appesantire l’individuo impedendogli di vivere una vita piena e libera dai condizionamenti del passato.

La facilitazione non è una terapia ma una specie di educazione e un facilitatore non è un terapeuta, anche se RIT ovviamente è usata da psichiatri e psicoterapeuti.La facilitazione utilizza un metodo simile a quello dei Socratici: l’insegnante non “versa” le informazioni nella mente degli studenti, al contrario cerca di fare emergere quelle che già possiedono, ma alle quali non sanno attingere.


Le ragioni del successo di una terapia sono da ricercarsi innanzi tutto nella motivazione del cliente o paziente. Molti pensano che il successo dipenda dall’abilità del terapeuta, ma è vero solo in parte. La terapia convenzionale è ben lontana dall’essere una scienza “esatta”, i migliori terapeuti la considerano una specie di arte e come tutte le grandi arti richiede degli artisti dotati, quindi una grande terapia richiederebbe innanzi tutto un terapeuta dotato. RIT richiede soltanto che il facilitatore si attenga strettamente a un numero relativamente piccolo di regole di cui è inutile sottolineare l’importanza. La maggior parte di queste regole riguardano la comunicazione anche se tutte sono importanti ed essenziali per avere successo. RIT funziona, non perché i facilitatori hanno delle doti meravigliose di guaritori, cosa peraltro possibile, ma innanzi tutto perché hanno studiato e applicano gli elementi di una buona comunicazione che sono una parte importante di questa formazione.

Poter lenire i dolori, anche occulti del nostro passato, recente, remoto o remotissimo, è una grande opportunità per poter vivere pienamente il presente e progettare potenzialmente il futuro.

In Italia è possibile ricevere sedute di Rit e di Metapsicologia o essere formati sul tema presso due Enti:  l'Istituto di Metapsicologia Applicata di Milano e l'Associazione Italiana per il benessere Psico Fisico "Memento Futuri" di Taranto.

dr. Francesco Egidio Cipriano


immagine da www.healing-arts.org

fShare
3

Cerca nel giornale

Pubblicità

Fatti Opinioni e Appuntamenti

  1. Editoriali
  2. Opinioni
  3. Appuntamenti
next
prev

Politica

  1. Locale
  2. Nazionale
  3. Regionale
  4. Dal Mondo
next
prev

Meteo

Meteo Puglia

Redazione Calabria

I nostri video

Informazioni

 www.oltreilfatto.it
 Tribunale di Taranto nr. 2/2015
 Editore: Studio Ruggieri Comunicazione e Consulenze

 via Principe Amedeo 378 - 74121 Taranto

Partita IVA 02754720734 - REA TA - 187168
Direttore Responsabile: dott. Francesco Ruggieri
e-mail: redazione@oltreilfatto.it

Visite

Opinion Maker

Chi sono gli Opinion Maker? Vuoi diventarlo? leggi QUI

 

Copyright

2016 Tutti i diritti riservati Studio Ruggieri Comunicazione e Consulenze l'utilizzo anche parziale dei contenuti (testi , foto, video) è consentita solo su epressa autorizzazione e previo citazione della fonte.